RITRATTO FOTOGRAFICO 

Il Libro
di Alex Marè
Ritratto fotografico fermo alex mare'.jpg

Ritratto Fotografico
Fermo

Oppure

Prenota la tua copia 
AUTOGRAFATA

Scopri tutti i Videoracconti

Ritratto Fotografico

Durante il lockdown ho deciso di sviluppare un lavoro con base a Fermo nelle Marche.
Ho deciso di creare un contest fotografico e scattare le prime 100 persone che si sarebbero proposte.
I primi giorni del contest ricevo più di 700 candidature da ogni parte d’Italia.
Il 24 febbraio dopo un accurata organizzazione,nel rispetto delle normative covid-19 vigenti, ho iniziato a scattare.
E' stato emozionante conoscere carattere, lavoro e passioni, delle persone raffigurate.
Durante questo lavoro, ho avuto il piacere e l’onore di fotografare Il Sindaco Paolo Calcinaro,
Sua Eccellenza l'Arcivescovo Monsignor Rocco Pennacchio; l’Arma dei Carabinieri; la Polizia di Stato;
Carlo Macchini ( Nazionale Ginnastica Artistica ); Giorgio Olivieri ( Nazionale Italiana lancio del martello ); Piero Massimo Macchini ,
Ivan Piccinini Cavaliere di Dressage Nazionale Fise unitamente al suo Team e al proprietario del cavallo di Federico Zechini in sella
ad Esperado SG.
Ringrazio infinitamente ogni persona che ha partecipato, qualsiasi persona si sia candidata e tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo mio progetto, qualcosa di unico.

I volti di 100 persone, fotografate per raccontare, e tramandare ai posteri, la storia contemporanea.

È l’obiettivo del fotografo Alex Marè, specializzato in bianco e nero, che ha raccolto in un volume le 100 immagini, che intendono raccontare il periodo storico vissuto.

La fotografia ritrattistica per raccontare la storia

La fotografia ritrattistica non deve solamente esser vista come materiale che si va a perdere, ma anzi rappresenta un baglio di storia di chi vive e di chi nel corso del tempo ha lasciato un’impronta di sè nel tempo.

La più grande difficoltà, in un momento storico come questo, è stata la messa in atto di questo lavoro partito dalla carta per poi essere realizzato davanti ad una delle più imponenti cattedrali d’Italia, ovvero il Duomo di Fermo.

Altro fatto degno di nota è che si tratta di un libro di fotografia totalmente in bianco e nero nel quale vengono ritratti autorità Ecclesiastiche, Militari e Civili di ogni genere, ma anche Campioni del Mondo della Nazionale Italiana di vari sport e Chef Stellati.

«Ogni persona possiede qualcosa di diverso» racconta l’autore « ognuno di noi ha qualcosa di bellissimo da mostrare, sono proprio le differenze tra le persone ad essere alla base della fotografia umana, proprio per raccontare davvero ciò che la realtà è ho voluto far vedere chi la vive giornalmente a partire dall’Arma dei Carabinieri, passando per S.E. l’Arcivescovo per concludere con la Polizia di Stato».

«Ho voluto dar voce ad ogni persona e allo stesso tempo mettere tutti sullo stesso piano facendo capire che ogni persona vive qualcosa di diverso, con il suo lavoro, le sue passioni ed il suo essere», dice ancora Marè.

L’opera fotografica

Le sessioni fotografiche per il progetto dei 100 volti nel rispetto delle normative covid-19, hanno avuto luogo nei mesi di febbraio e marzo 2021, nello scenario del Viale della Cattedrale Metropolitana di Fermo.

Il volume al suo interno è corredato da testi a cura di Michela Mercuri (Docente Universitaria di Storia del Medio Oriente), Maria Cristina Brandini (curatrice di mostre internazionali) e Giancarlo Vaiarelli (esperto in stampa Platino).
L’introduzione è invece a cura della giornalista Gaia Capponi.

Disponibile nelle librerie di tutta Italia il libro fotografico, dal titolo “Ritratto Fotografico – Fermo“ (edito da Poderosa Edizioni), l’opera in vendita al prezzo di 30 euro, contiene 100 fotografie inedite, 220 pagine di pregio e ha una veste editoriale curatissima a partire dalla copertina in tessuto con stampa in argento.

Salone Internazionale del Libro
TORINO

Il 21 Maggio 2022, Alex Marè presenta al Salone Internazionale del Libro di Torino, la sua Opera Ritratto Fotografico.
La presentazione è avvenuta all'interno del Padiglione della Regione Marche ed alla presenza dell'Assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini.
L'Autore ha spiegato come e quando ha realizzato tale opera, dinanzi ai visitatori del Salone.

amazon besteseller.jpg

La Presentazione Ufficiale

Il sipario è stato aperto con un Medley di Ennio Morricone, interpretato e riarrangiato dai due Maestri: al piano Giulio Chiarini e al Sax Letizia Illuminati. La presentazione è stata affidata da Alex alla Giornalista Gaia Capponi che ha dettato i tempi della presentazione.
 

E’ iniziata cosí con i Saluti e i ringraziamenti ad Alex Mare’ da parte del primo cittadino, il Sindaco di Monterubbiano Meri Marziali, che si è congratulata con lui per aver scelto il Teatro Pagani e per i risultati ottenuti dall’opera. Si è proseguito poi con i saluti da parte del Prefetto di Fermo portati dal Capo di Gabinetto Dott. Alfonso Sadutto e dai Dottori Andrea di Tondo e Barbara Angelini, subito dopo il video messaggio dell’Assessore alla Cultura Regionale Avv. Giorgia Latini che anche lei si è congratulata con Alex e ha aggiunto che il suo libro sarà presentato proprio il prossimo sabato al Salone Internazionale del Libro di Torino, insieme alla Regione Marche, presente in sala anche il Consigliere della Regione Marche, Marco Marinangeli.

Subito poi è salito sul palco il Presidente della Provincia di Fermo, Michele Ortenzi che ha fatto notare il valore di tale volume non tanto ora, ma quello che sara’ nel futuro: ovvero sara’ un documento storico di cio’ che abbiamo vissuto.

“Alex ha offerto a tutti di avere un momento di riconoscimento comune” esordisce cosi nel suo momento l’Arcivescovo di Fermo, S.E.R. Mons. Rocco Pennacchio il quale anch’esso ha posato per l’opera del Fotografo fermano.
E’ stato poi il momento del Coord. Regionale A.N.V.V.F.V. ISP. Samuele Santarelli il quale ha spiegato come anche l’associazione fosse stata coinvolta da Mare’ a posare per il libro e ha esclamato “Alex è un esempio della vita, fare questi progetti ma soprattutto portarli a termine, è da esempio.”
La Regia comandata da Francesco Concetti, ha mandato poi in video i ringraziamenti pervenuti da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il momento della consegna dell’opera a Papa Francesco da parte dell’artista fermano.

E’ stato poi il momento del passaggio della parola al Senatore della Repubblica,
Prof. Francesco Verducci il quale ha sottolineato l’importanza di tutto il mondo artistico in Italia e ha spiegato come ha già proposto di creare una tutela per tutte quelle arti, essenziali, ma senza albo come ad esempio la Fotografia o anche la Musica.
In rappresentanza del Signore Questore di Fermo, è salita sul palco il Sost. Commissario Dott.ssa Tiziana Maccari, che dopo aver ringraziato Alex da parte della Questura di Fermo per averli resi partecipe della propria opera, lo ha descritto con queste parole : “ Sei entrato nella nostra quotidianità della amministrazione con molto garbo e molta semplicità e proprio per questo e la tua gentilezza il Signor Questore mi ha detto di ringraziarti per cio’ che hai fatto per noi” subito dopo la parola è stata data al Comandante di Compagnia, Ten. Col. Nicola Gismondi che ha detto “Io sono convinto che egli sia stato cosi bravo da catturare l’anima di tutti i soggetti che ha fotografato in una situazione di uguaglianza di tutte le categorie sociali, ha unito tutti dando speranza”.
infine la parola alla Consigliera di Fermo, Sara Pistolesi, che ha sottolineato anche ,lei da giovane ragazza del fermano, la difficolta del lavoro svolto e la determinazione nel portare a termine in un periodo come quello passato un opera.
Alex ha voluto sul palco con lui nell’ultima parte, il suo collaboratore Andrea Cameli come quando iniziato il progetto, ha sottolineato il fatto che da soli non si vada da nessuna parte e che il lavoro si basa sulla squadra.
Un’evento quello di Alex, in cui hanno creduto dando il proprio patrocinio la Regione Marche, la Provincia di Fermo, il Comune di Monterubbiano e l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari. Presenti in sala vari Sindaci dei comuni limitrofi e varie altre autorità regionali.

Ne hanno parlato

il resto del carlino.jpg
Vivere fermo.png
Laprovincia di fermo.jpg
faro-1.png
prima pagina.jpeg
croncahe femrane.png